OMOVIES Film Festival, consegnati i riconoscimenti della 16a edizione





OMOVIES Film Festival, consegnati i riconoscimenti della 16a edizione

Serata di gala per concorso cinematografico internazionale ideato da iKen Onlus e co finanziata da Regione Campania e Film Commission Regione Campania

Applausi, risate e commozione nella serata di gala della sedicesima edizione di Omovies Film Festival, realizzato dall’Associazione iKen Onlus con la direzione artistica di Carlo Cremona, svoltasi nel teatro Dumas dell’Istituto Francese di Napoli con la conduzione di Priscilla, volto televisivo di “Drag Race Italia”.

Road movie che riesce a catturare l'essenza dell'esperienza LGBTQ+ in un modo che è sia intimo che universale, “Le ragazze non piangono” di Andrea Zuliani è risultato il miglior lungometraggio fiction, mentre è stato giudicato come miglior lungometraggio documentario “València, T'estime” di Carlos Giménez Pons per aver rappresentato un capitolo cruciale e spesso trascurato nella storia dei diritti umani e LGBT.

Tra i cortometraggi hanno vinto il documentario “Camille, Marc, Michel & Me” di Jonathan Lemieux, definita dalla giuria un'opera straordinariamente personale e toccante, e il film breve “La Cena” di Jesús Martínez “Nota” che si è distinto per la sua abile miscela di umorismo e temi socialmente rilevanti.

Il premio “Vincenzo Ruggiero” è andato a “I am poem” di Maite Bonilla che, raccontando la storia di un giovane che affronta con coraggio la propria identità di genere, è un potente esempio di come il cinema possa essere uno strumento di espressione e comprensione delle sfide legate all'identità e all'accettazione.

Menzioni speciali per “Un bacio di troppo” di Vincenzo Lamagna, "Memori" di Nicola Garzetti, “Razze Pure” di Giuseppe Zampella. Premi fuori concorso alla regia a Giuseppe Bucci e a miglior attore a Mariano Gallo per “A mia immagine”.

A Felice Granisso, Ceo di Tea Tek Group, è stato consegnato dalle mani dell’imprenditrice Rossella Paliotto il Premio “Soap Power” che valorizza le personalità dell’impresa e della pubblica amministrazione che si distinguono per le campagne civiche.

Questi i verdetti dell’Academy internazionale composta da Macarena Ochoa, presidente associazione spagnola ON&OFF Theatre, Vanesa Matosevic, Maja Rogulj e Ivana Pedljo dell’associazione croata CDA Cultural Development Association – Močvara, realtà entrambe impegnate con iKen nel progetto Erasmus+ Pride, e da Lorenzo Crea (giornalista, direttore di initaly.eu, retenews24 e gtchannel.tv), Peppe Iannicelli (Giornalista e conduttore radiotv), Riccardo Lenti (dottore in Lingue e Culture Orientali e Africane - Guida Turistica), Luciano Melchionna (regista e autore teatrale), Nyko Piscopo (direttore artistico e coreografo della compagnia Cornelia), Gabriele Prosperi (critico cinematografico e televisivo, docente e assegnista di ricerca presso l'Università Federico II di Napoli), Antonella Raio (visual artist), Mario Zazzaro (responsabile nuovi diritti CGIL Napoli e Campania).

Durante l’evento, alla presenza della Console Generale di Francia Lise Moutou Malaya, si sono esibiti sul palco il cantautore Mario Castiglia, che ha scritto per Celine Dion e collaborato con Roberto De Simone e Luca De Filippo, le stelle nascenti come il cantautore Zarat e i ballerini Isan Wanigarathna Madagodage e Angelica Velasquez, la Cornelia Dance Company, ed è stata eseguita per la prima volta in Italia la canzone del progetto Pride Erasmus+, realizzata da 27 giovani da tutta Europa durante una mobilità in Croazia.

Il concorso internazionale di cinema omosessuale, transgender e questioning, che propone il cinema contro tutte le forme di violenza e in favore di ogni manifestazione d’amore, è stato realizzato con il contributo della Regione Campania e della Film Commission Regione Campania e il con patrocinio dei Comuni di Napoli, Caserta, Salerno, Portici e San Giorgio, del Giffoni Film Festival, dell’Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, dell’Arcc, la Croce Rossa Napoli, AMESCI, e I-Land, coinvolgendo centinaia di giovani tra proiezioni, incontri e workshop in sette giorni di programmazione.

Media partner NapoFlix e Lgbt Channel Tv.


OMOVIES è il primo festival internazionale di cinema a tematica LGBT+ del Sud Italia, nato nel 2007 con l’obiettivo di promuovere nei circuiti nazionali ed internazionali, Napoli e la Campania quali territori di socializzazione, solidarietà ed accoglienza e favorire lo sviluppo di un turismo differente. L’aspetto innovativo del festival resta il questioning, che vuol dire porsi domande riguardo un tema, una idea e si rivolge agli autori affinché realizzino opere in maniera libera sull’apertura e la condivisione delle tematiche LGBT+. Lo spettatore si troverà in un festival che parla d’amore in modo inclusivo e dei differenti modi di amare, che narra di storie di vita, di sogni, di speranze e di umanità. L’associazione iKen risulta aggiudicatrice del cofinanziamento della legge cinema della Regione Campania.








©2023 The Hidden Review

Popular posts from this blog

The Hidden Review: So...you knew? - Theatre Review

The Hidden Review: Pandoro, mutuo e Maradona - Recensione Teatro

The Hidden Review: Love is Blue - Theatre Review